• Il Paziente solitamente porta con sé, al primo incontro, un disagio che cerchiamo di dissolvere offrendo la migliore accoglienza e accompagnandolo in un percorso che gli faccia ritrovare lo stato di benessere e salute


    L’Obesità è l'espressione sintomatica di una malattia, ovvero il modo in cui il corpo comunica

     
  • Il Paziente solitamente porta con sé, al primo incontro, un disagio che cerchiamo di dissolvere offrendo la migliore accoglienza e accompagnandolo in un percorso che gli faccia ritrovare lo stato di benessere e salute


    L’Obesità è l'espressione sintomatica di una malattia, ovvero il modo in cui il corpo comunica

     
  • Il Paziente solitamente porta con sé, al primo incontro, un disagio che cerchiamo di dissolvere offrendo la migliore accoglienza e accompagnandolo in un percorso che gli faccia ritrovare lo stato di benessere e salute


    L’Obesità è l'espressione sintomatica di una malattia, ovvero il modo in cui il corpo comunica

     

Curarsi con il cibo

Il GRANO DURO Raffaele Cappelli deriva il suo nome in onore del senatore abruzzese Raffaele Cappelli...

Alimentazione dello sportivo

L'alimentazione nella pratica sportiva sia amatoriale che agonistica pur riconosciuta come elemento fondamentale…

 

Dieta ABC

La consulenza, del medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione, allo scopo di perdere o recuperare il peso è indispensabile in quanto...

 

Come riempire il carrello della spesa

Girando tra gli scaffali del supermercato si è facile preda di stimoli verso l'acquisto di alimenti e piccole cose che spesso sono estranee...

 

Analisi dell'insulinoresistenza

Viene definita insulinoresistenza la condizione in cui normali quantità di insulina producono una risposta biologica ridotta con...

 

Per dimagrire quali esami fare?

Esami del sangue dei valori tiroidei per sapere se il proprio metabolismo può dare una mano al controllo del peso oppure costituisce...

 

Antropometria: quanto dovrei pesare?

Da un punto di vista clinico, è l'eccesso di massa grassa il problema. È questa “tara” che deve essere analizzata e distinta dal “peso totale”... 

 

Proteine

Le proteine di origine animale sono, dal punto di vista nutrizionale, più complete rispetto a quelle di origine vegetale in quanto contengono...

 

Sondino naso gastrico per dimagrire

Dai dati diffusi dall'Organizzazione Mondiale della Sanità e dall'Istituto Superiore della Sanità, l'obesità rappresenta una vera e propria... 

 

Dieta chetogenica normocalorica

La "dieta chetogenica" è uno strumento importante in tutta una serie di situazioni cliniche. La premessa su cui si basa è la capacità del nostro...

 

Dieta chetogenica per dimagrire

In situazioni di emergenza il nostro corpo riesce a produrre lo zucchero necessario grazie alla gluconeogenesi cioè riesce a formare...

 

Breath test urea per Helicobacter Pylori

L'esame viene eseguito generalmente al mattino, dopo un digiuno di almeno 6 ore. Si somministra una bustina di citrato di sodio e dopo 10 ...

 

Diabete alimentare

L’Epidemiologia ha il cinismo dei numeri e sulla salute racconta in dettaglio anche le realtà spiacevoli che a volte possono sembrare...

 

Come dimagrire

Quando la nostra immagine riflessa allo specchio è inaccettabilmente cambiata e si decide di dimagrire, dobbiamo fare i conti con pranzi e cene tra amici e parenti... 

 

Dieta ABC fuori casa

Quando non si segue ABC si deve almeno mettere in equilibrio i cibi vegetali e latticini (BUE) con una uguale quantità di...
 

 

Quali cibi danno piacere e perchè?

Quando mangiamo alimenti come vegetali, latte e suoi derivati noi proviamo un senso di appagamento e benessere...

 

Integratori alimentari per il metabolismo

Per produrre energia la cellula utilizza una serie di reazione chimiche, che possiamo nel loro insieme chiamare metabolismo. Gli strumenti adatti per...

 

Calorie e dispendio energetico

L'emozione gioiosa che dà il possesso di un'automobile perfetta nel suo funzionamento e splendida nelle forme, è preceduta sempre...

 

Sovrappeso e obesità

L’obesità è caratterizzata da un eccessivo peso corporeo per accumulo di tessuto adiposo, in misura tale da influire negativamente...

 

Comportamento alimentare

Fra le molteplicità delle cause proposte per spiegare l'obesità, l'iperalimentazione, nonostante la sua ovvietà, per molto tempo... 

 

Dormire poco fa ingrassare

C’è una ragnatela di fattori che influenza il peso corporeo e che contribuisce al rischio obesità: geni,metabolismo, ormoni e naturalmente... 

 

Insulina e aumento di peso

L’insulina è un ormone dall’intensa attività anabolizzante, per questo motivo è il più importante fra quelli coinvolti nell’aumento di peso...

 

Ormoni, cibo e diabete

L’assunzione del cibo provoca la secrezione di numerosi ormoni intestinali che hanno effetti su SECREZIONE GASTRICA...
 

 

Piacere, emozione e motivazione

Come è possibile che le emozioni date dal drogarsi con il cibo remunerativo siano tali da superare la forte motivazione rappresentata...

 

Obesità e insulinoresistenza

Si definisce insulino-resistenza o bassa sensibilità insulinica la condizione clinica o sperimentale in cui l'insulina esercita un effetto biologico inferiore a quello atteso....

 

Cosa succede quando si mangiano zuccheri

Quando mangiamo un piatto di riso o di pasta, o una pizza, oppure quando mangiamo una tazza di latte con dei cereali o con delle fette ...  

Terapia combinata di T4+T3

Scritto da dhc. Postato in Area Dietologica

 

Sempre più spesso la necessità di una personalizzazione della terapia dell'IPOTIROIDISMO ha messo in discussione la cura basata sul farmaco EUTIROX costituito dalla sola LEVOTIROXINA.

Pur Rimanendo l'Eutirox il farmaco di riferimento per i suoi elevati standard di sicurezza sono state approvate dall'E.M.A. (European Medicines Agency) soluzioni farmacologiche che possono avere almeno a periodi un effetto sulla qualità della vita quando, nonostante i normali livelli di TSH, permanessero dei sintomi riferibili all'ipotiroidismo sub-clinico, quali: intolleranza al freddo - facile stancabilità - caduta dei capelli - alterazioni del flusso mestruale - dislipidemie -  aumento di peso.

Published online 2019 Jul 9. doi: 10.3389/fendo.2019.00446 PMCID: PMC6629976 PMID: 31354624

The Swinging Pendulum in Treatment for Hypothyroidism: From (and Toward?) Combination Therapy

Elizabeth A. McAninch and Antonio C. Bianco

 

 

Novothyral contiene gli ormoni tiroidei sintetici levotiroxina e liotironina.

Questi ormoni sono identici a quelli prodotti naturalmente dalla tiroide. Novothyral riduce il lavoro della tiroide per quanto riguarda la produzione di ormoni tiroidei, diminuendo in questo modo il volume dei noduli "freddi". In caso di funzione tiroidea ridotta (ipofunzione), infiammazioni tiroidee e dopo interventi chirurgici sulla tiroide, Novothyral sostituisce gli ormoni non prodotti o prodotti in quantità limitata dalla tiroide. Se l’attività della tiroide è aumentata, Novothyral può essere assunto assieme a un agente che riduce la funzione tiroidea (tireostatico), per assicurare un assetto metabolico più stabile. I sintomi spesso presenti in caso di carenza di ormoni tiroidei, quali mancanza d’iniziativa, riduzione delle prestazioni fisiche, stanchezza, sensibilità al freddo, alterazioni della pelle e dei capelli o la stipsi, vengono sconfitte dal trattamento con Novothyral.

Novothyral può essere utilizzato solo dietro prescrizione medica.

Quando non si può assumere/usare Novothyral?

In caso di aumento della funzione della tiroide. Eccezione: come terapia di accompagnamento nell’assunzione di un medicamento che riduce la funzione tiroidea (dopo che è stato raggiunto un assetto metabolico normale).

Novothyral non va impiegato neanche nell’infarto miocardico acuto, in caso di dolore e senso di costrizione toracica (angina pectoris), di elevata o irregolare frequenza del battito cardiaco, nelle infiammazioni acute del muscolo cardiaco o della parete cardiaca e nei disturbi non trattati della funzione della corteccia delle ghiandole surrenali o dell’ipofisi. Dosi più elevate possono causare effetti collaterali seri o anche potenzialmente fatali.

In caso di ipersensibilità nota alla levotiroxina, alla liotironina, al lattosio o ad un’altra sostanza ausiliaria, Novothyral non va assunto.

Novothyral non va assunto dai bambini sotto i 12 anni.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione/nell’uso di Novothyral?

Informi in ogni caso il suo medico nel caso in cui soffre di altre malattie.

Se dovesse osservare dei sintomi come vomito, malessere, febbre, intolleranza al caldo o caduta dei capelli, si rivolga al suo medico.

 I seguenti medicamenti possono modificare l’azione di Novothyral

Antiepilettici (p.es. carbamazepina, fenitoina, barbiturici), antibiotici (p.es. rifampicina), medicamenti per il trattamento di malattie psichiche (come hypericum perforatum), medicamenti per il trattamento delle aritmie cardiache, analgesici, diuretici, anticoagulanti, anti-HIV (del gruppo degli inibitori delle proteasi), medicamenti antitumorali (del gruppo degli inibitori della tirosin chinasi).

L’assunzione contemporanea di orlistat (un medicamento utilizzato per perdere peso) può ridurre l’effetto di Novothyral. Il suo medico dovrà eventualmente modificare la posologia di Novothyral.

 La colestiramina o il colestipolo contro l’ipercolesterolemia (antilipidici) possono inibire l’assorbimento intestinale di Novothyral e pertanto devono essere assunti 4-5 ore dopo il Novothyral.

 I medicamenti a base di alluminio e di calcio contro l’acidità e il bruciore di stomaco e i preparati orali a base di ferro possono inibire l’assorbimento intestinale di Novothyral e pertanto devono essere assunti almeno 2 ore dopo il Novothyral.

 Se assume per la prima volta preparati a base di estrogeni (la ‘pillola’ o la terapia ormonale sostitutiva dopo la menopausa) o cambia medicamento, ne informi il medico poiché il dosaggio di Novothyral deve essere eventualmente adeguato.

 

Novothyral può modificare l’azione dei seguenti medicamenti

Medicamenti per il miglioramento della prestazione cardiaca (glicosidi cardiaci), stimolanti della circolazione, antidepressivi triciclici. Ipoglicemizzanti (antidiabetici): è necessario un monitoraggio regolare della glicemia. In determinate circostanze, il medico provvederà ad adeguare il dosaggio dei medicamenti ipoglicemizzanti. Anticoagulanti: è necessario un controllo regolare della coagulazione del sangue.

 

Interazione con prodotti alimentari

I prodotti a base di soia possono ridurre l'assorbimento di Novothyral. Parli con il medico se consuma abitualmente prodotti a base di soia.

Questo medicamento contiene meno di 1 mmol (23 mg) di sodio per compressa, cioè essenzialmente è  ‘senza sodio’.

 Informi il suo medico o il suo farmacista nel caso in cui soffre di altre malattie, soffre di allergie o assume altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa!).

 

Si può assumere/usare Novothyral durante la gravidanza o l’allattamento?

In particolare durante la gravidanza e l’allattamento occorre proseguire e controllare regolarmente il trattamento con ormoni tiroidei. Si raccomanda, tuttavia, di proseguire il trattamento durante la gravidanza con un medicamento contenente soltanto levotiroxina. Il suo medico deciderà quale preparato a base di ormoni tiroidei dovrà assumere durante la gravidanza o l’allattamento, e con quale dosaggio. Informi il suo medico se sta pianificando una gravidanza, è in gravidanza o sta allattando.

 

Come usare Novothyral?

Istruzioni generali per il dosaggio. Il successo del trattamento presuppone la regolare assunzione del medicamento, secondo le istruzioni del medico curante. Nel caso in cui, nonostante l’assunzione delle compresse per più settimane, permanessero i segni di malattia che compaiono nella carenza degli ormoni tiroidei, dovrà rivolgersi al medico, che deciderà eventualmente di aumentare la dose.

Assuma tutta la dose giornaliera di mattina a digiuno, mezz'ora prima della colazione, senza masticare e con un po’ di liquido. Se necessario, è possibile dividere le compresse provviste di una scanalatura.

 

Posologia usuale

Le seguenti posologie fungono solo da guida. Il medico può prescrivere anche una dose maggiore o minore. All’inizio del trattamento: ½ compressa al giorno (per 8 giorni). Aumento della dose giornaliera a intervalli di 2 settimane o maggiori, secondo le istruzioni del medico, di ½ compressa ciascuno, fino a raggiungere la dose di mantenimento. Dose di mantenimento per adulti e adolescenti dai 12 anni in su: ½ - 2 compresse al giorno.

Copyright © 2018 Dietology Health Center. Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Cookie Policy | Designed by Kelevra Web Agency Torino